Il direttore Sportivo, l’uomo che può determinare una stagione e non solo…
12/05/2016 1696 Visualizzazioni

Il direttore Sportivo, l’uomo che può determinare una stagione e non solo…

Nel mondo del calcio le figure sono abbastanza chiare, i ruoli ben definiti.
Cosa faccia un presidente è noto. Lo stesso vale per gli allenatori, vale per i tesorieri fino ai magazzinieri.
Ma in quanti sanno, nello specifico la figura del direttore sportivo di cosa si occupa; in quanti sanno dove iniziano e finiscono i suoi compiti e quanto sia determinante il suo ruolo?

Il direttore sportivo, o DS, appare spesso come uno negromante, una figura misteriosa. che sembra custodire segreti e alchimie che possono determinare la stagione di una società e i risultati della squadra.
Secondo Regolamento dei Direttori sportivi della FIGC, un direttore sportivo è: «la persona fisica, che, anche in conformità con il Manuale UEFA per l’ottenimento delle licenze, svolge per conto delle Società Sportive professionistiche, attività concernenti l’assetto organizzativo e/o amministrativo della Società, ivi compresa espressamente la gestione dei rapporti anche contrattuali fra società e calciatori o tecnici e la conduzione di trattative con altre Società Sportive, aventi ad oggetto il trasferimento di calciatori, la stipulazione delle cessioni dei contratti e il tesseramento dei tecnici, secondo le norme dettate dall’ordinamento della F.I.G.C.»
Scendendo nel pratico, definire in maniera concreta il ruolo e compiti del Direttore Sportivo è cosa non facile.
Ogni definizione avrebbe con sé dei limiti. Quella che più sembra vestire meglio questa figura è la definizione data  Dave Bassett, manager di molte squadre inglesi,:
“… un tampone. Il direttore sportivo risponde alla dirigenza ma è lì per assistere l’allenatore. È esperto del calcio e aiuta i membri della dirigenza che non hanno questa esperienza“.
Per questo al di là delle definizioni tecniche, si capisce che ogni società che punti a migliorare il proprio assetto, strutturare il proprio cammino e voglia darsi una visione a medio e lungo termine non può far a meno del Direttore Sportivo.
I direttori sportivi non sono figure facilmente individuabili perchè Direttore Sportivo non si nasce e soprattutto non ci si improvvisa.
La figura del Direttore Sportivo, è prevista persino nelle norme federali.
Esiste un Regolamento Speciale per i direttori sportivi ed è vietato esercitare la funzione senza il relativo titolo ufficiale.
Non è un caso se il Comitato Regionale Basilicata della FIGC-LND in un percorso avviato da tempo che mira al miglioramento delle risorse umane e in una visione complessiva di innalzamento delle qualità e delle professionalità in collaborazione con ADISE – associazione italiana direttori sportivi- indice ed organizza il Corso per l’abilitazione a Collaboratore della Gestione Sportiva.
Questo corso darà la possibilità a le società di avvalersi di collaboratori sempre più competenti e al contempo a creare figure professionali che possano svolgere un ruolo autorevole e professionale.

Qui la domanda per la partecipazione al Corso Collaboratori della Gestione

Per ulteriori informazioni contattare:

FIGC LND Comitato regionale Basilicata:
segreteria: Rocco Picciano 0971.594168/9 – 334 1027791
segreteria@figcbasilicata.it
svilupporicerche@figcbasilicata.it

ADISE :
Claudio Molinari 335 6345932
info@adise.eu

Potrebbe interessarti anche

Leoni in campo e fuori

Esercitazione integrata

ESERCITAZIONE INTEGRATA : In questa esercitazione nel Settore A abbiamo un 3vs3 tra i giocatori gialli G1,G2,G3 ed i giocatori rossi R1,R2,R3. Le due terne di giocatori sono assistite entrambe

Leoni in campo e fuori

Non di solo zucchero vive l’uomo

È ormai noto che i bambini tendono a sviluppare nel corso della loro crescita un’affinità verso alcuni cibi, in particolare, nei confronti di alimenti glucidici (o carboidrati) come il pane,

Leoni in campo e fuori

Ci vuole naso…anche per il calcio

Ci vuole naso…anche per il calcio. Siamo nella stagione fredda e la Basilicata non gode di un clima favorevole. Fra le patologie in cui si registra un aumento della prevalenza,