Esercitazione integrata
23/01/2016 1027 Visualizzazioni

Esercitazione integrata


ESERCITAZIONE INTEGRATA : In questa esercitazione nel Settore A abbiamo un 3vs3 tra i giocatori gialli G1,G2,G3 ed i giocatori rossi R1,R2,R3. Le due terne di giocatori sono assistite entrambe da 2 sponde esterne : le due sponde rosse R4 ed R5 disposte ognuna su un lato corto del Settore A , mentre le due sponde gialle G4 e G5 sono disposte entrambe sul lato lungo del Settore A come indicato in figura : pertanto , mentre la squadra rossa cerca di giocare utilizzando il concetto di “ampiezza”, la squadra gialla cerca di giocare utilizzando il concetto di “profondità”. Le due squadre hanno diversi obiettivi : la squadra gialla dovrà segnare in una delle due porticine P1 e P2 poste sul lato lungo opposto a quello dove si trovano le sponde gialle, mentre la squadra rossa dovrà mantenere il possesso palla per un tempo prestabilito (o per un numero di passaggi prestabiliti). Nel caso in cui la squadra rossa riesca a mantenere il possesso palla per il tempo prestabilito, le sponde di entrambe le squadre abbandoneranno il gioco nel Settore A e si dovranno spostare velocemente nel Settore B con le sponde gialle R4 ed R5 che eseguiranno il Percorso 1 (cambio di direzione tra i cinesini + slalom tra paletti) , mentre le sponde rosse R4 ed R5 eseguiranno il Percorso 2 (scatto + over + scatto) . Le sponde rosse R4 ed R5 alla fine del Percorso 1 troveranno un pallone nel Settore B e dovranno cercare di concludere l’azione con la conclusione in porta prima che i due avversari G4 e G5 giungano nello stesso Settore : in caso contrario si avrà una situazione di 2vs2 nel Settore B. Nel frattempo nel Settore A, a titolo di penalità, uno dei giocatori gialli si sposterà a giocare da sponda sul lato lungo : all’interno del Settore A si avrà quindi una situazione di 3vs2 a favore dei giocatori rossi, con i gialli che dovranno recuperare palla e segnare nelle porticine, e saranno in una situazione di inferiorità numerica all’interno del Settore in fase di non possesso, e di parità numerica (con sponda esterna) in fase di possesso.

Dino Filardi
laureato in Architettura, sposato con 2 figli… Sono in possesso di patentino Uefa B ed ho iniziato ad allenare nel Settore Giovanile della F.c. Nemoli . Ho allenato la prima squadra del Nemoli con cui ho vinto un campionato di 1a categoria nella stagione 2003/2004 ed allenato successivamente lo stesso Nemoli in Promozione. Brevissima esperienza nella Ruggiero Lauria che militava in Eccellenza stagione 2006/2007. Successivamente ho avuto esperienze nel Calcio a 5 serie C2 con Nemoli e Fc Senise ed ho anche allenato il Nemus in 2a categoria . Attualmente alleno il Real Senise che milita nella Promozione Lucana.

Potrebbe interessarti anche

Leoni in campo e fuori

Sognare un calcio di rigore

Il processo di apprendimento di una abilità motoria percorre una serie di fasi di elaborazione della memoria. La prestazione motoria migliora non solo durante l’ allenamento ma anche nel corso

Leoni in campo e fuori

Più gps, meno guai

Sfruttare l’hi- tech per monitorare le prestazioni dei calciatori non è più una novità. Medici dello sport e preparatori atletici possono avere a disposizione strumenti per analizzare quasi ogni singolo

Leoni in campo e fuori

I Parastinchi e la protezione dei traumi di gamba

I traumi fratturativi di gamba (frattura di tibia, di perone o di entrambe le ossa), avvengono generalmente per un trauma diretto e da contatto tra due calciatori. La FIFA  obbliga